Modifiche al versamento della prima rata IMU per l’anno 2013

 

Il Governo ha approvato un provvedimento che modifica parzialmente gli adempimenti IMU in scadenza al 17 giugno prossimo (la scadenza ordinaria del 16 è automaticamente prorogata al primo giorno lavorativo successivo).

 

In particolare viene prevista la sospensione del pagamento della prima rata IMU:

- sulle “prime case”;

- sulle abitazioni delle cooperative edilizie utilizzate quali “prima casa” dagli assegnatari;

- sui terreni e fabbricati rurali.

 

La sospensione non si applica:

- alle abitazioni di tipo signorile, le ville e in generale gli immobili di interesse storico o artistico;

- alle abitazioni tenute a disposizione, o locate a terzi;

- a qualsiasi tipo di immobile detenuto da imprese.

 

La sospensione del versamento è condizionata all’emanazione di una riforma complessiva delle imposte indirette sugli immobili, da emanarsi entro il 31 agosto 2013. In caso di mancato completamento della riforma entro tale termine, il versamento della prima rata dovrà essere effettuato entro il 16 settembre.

 

Le linee guida della riforma prevedono l’integrazione nella nuova imposta anche dei tributi comunali su rifiuti e servizi, e la possibilità che essa possa divenire deducibile dal reddito di impresa.

 

 

 


 

Riproduzione riservata © www.studionunziante.it

 

Leggi articoli correlati

Iscriviti alla nostra Newsletter